Grandi libri per piccoli archeologi

Piccoli costruttori crescono

Non ci prestiamo mai sufficiente attenzione, eppure la nostra vita quotidiana è fatta di continui spostamenti da uno spazio architettonico ad un altro: la casa in cui abitiamo, la scuola, l’ufficio, la palestra, l’ospedale, la chiesa, lo stadio, ecc. Ciascuna di queste strutture e ciascuna delle superfici edificate che li collegano – strade, ponti, ferrovie, porti – sono il frutto di un lavoro di squadra di progettazione, tecnica e meticoloso assemblaggio di materiali diversi, ma soprattutto di una sapienza costruttiva ed ingegneristica spesso millenaria.

Egizi, Etruschi, Greci, Romani… Non c’è una solo civiltà tra quelle antiche che non abbia realizzato straordinarie opere architettoniche che ancora oggi è possibile ammirare, come appunto le piramidi dell’antico Egitto, i templi greci o gli acquedotti romani. E i principi architettonici alla base della loro costruzione tutt’oggi orientano e condizionano il lavoro di progettazione degli architetti e ingegneri odierni, come l’arco, la volta o la cupola.

La casa editrice Editoriale Scienza – un punto di riferimento imprescindibile nell’ambito del panorama editoriale italiano per quel che riguarda la divulgazione scientifica per bambini e ragazzi – ha da poco pubblicato un libro-kit particolarmente indicato per i piccoli appassionati di costruzioni e architettura: Costruisci le tue mega strutture e scopri come funzionano, di Ian Graham e Ian Murray.

Il cofanetto si compone di due prodotti – il libro e la scatola con il materiale per costruire i modellini -, strettamente correlati, che ne fanno un’opera preziosa non solo per esplorare alcune delle più note tipologie architettoniche esistenti e indagarne il processo evolutivo, ma anche per cimentarsi nella realizzazione delle stesse e dunque comprenderne i principi e le forze che le rendono resistenti al tempo.

Si parte con le piramidi, “per migliaia di anni le più grandi strutture create dall’uomo”, per poi proseguire con il colonnato, l’arco, la cupola, i ponti, le torri e i grattacieli, le ruote panoramiche e infine le turbine eoliche.

Per ciascuna di queste tipologie architettoniche vengono illustrati i principi costruttivi, le varianti edilizie (il ponte, ad esempio, può essere a trave o ad arco, a sbalzo o sospeso, ecc.) e i principali esempi, antichi e non. Se si parla di pilastri e colonne, il pensiero corre subito ai monumentali colonnati dei templi della Grecia antica, come il Partenone; eppure ci sono edifici moderni che ne ripropongono pedissequamente il modello nella propria fisionomia architettonica, basti pensare al portico della Casabianca a Washington.

Allo stesso modo, se la Torre Eiffel è senza dubbio una delle più famose, se non altro per essere stata la più alta al mondo dall’anno in cui venne innalzata, il 1889, fino al 1930, vi sono strutture a torre molto più imponenti e di gran lunga più alte, come la Tokyo Skytree in Giappone, la cui altezza, pari a 634 metri, è esattamente il doppio di quella parigina.

Sfogliando il libro ed esplorando ciascuna delle dieci tipologie architettoniche proposte, si scoprono tantissime curiosità; lo sapevate, ad esempio, che per tirare su nel 1931 l’Empire State Building di New York ci vollero appena 410 giorni e ben 25.000 operai? Molti di questi erano Mohawk, cioè nativi americani, apprezzati per la loro capacità di lavorare a grandi altezze, tanto da essere per questo ribattezzati “skywalkers”, cioè “camminatori del cielo”.

Seguendo le istruzioni riportate nelle schede pratiche associate alle dieci tipologie architettoniche all’interno del libro, è possibile realizzare in modo estremamente semplice i corrispondenti modellini. Dalla scatola riposta nel cofanetto, si estrare un cassetto con tutto il materiale necessario per trasformarsi in piccoli costruttori: pezzi di cartoncino fustellato, cordicelle, dadi e bulloni di plastica. Il cassetto e la superficie a vista della scatola che lo contiene sono dotati di piccole fessure tali da trasformarli all’occorrenza in basi per l’ancoraggio delle strutture.

Come prime tipologie architettoniche con cui mettermi alla prova – da archeologa quale sono – ho scelto il colonnato e la cupola; la mia nipotina, che mi ha rubato il kit, ha invece preferito la ruota panoramica.

Ce n’è davvero per tutti i gusti e il divertimento è assicurato: arco o torre, piramide o grattacielo, l’attività manuale di costruzione contribuisce a comprendere meglio il funzionamento delle forze che rendono l’opera stabile, ma forniscono anche una sia pur vaga idea di quanto complessa, lunga e faticosa sia stata la realizzazione di molte delle più grandiose strutture, antiche e moderne, esistenti al mondo.

Per realizzare ogni modellino è, tuttavia, necessario smantellare quello precedente perché il numero dei pezzi non è sufficiente per costruire tutte le opere in sequenza. Così come, dopo aver provato a riprodurre ognuna delle dieci opere, è possibile utilizzare il materiale a disposizione per inventare una struttura completamente diversa e immaginarne funzione e ubicazione.

Scoperta e manualità, conoscenza ed esplorazione. Questo meraviglioso libro-kit ha il pregio di coniugare gli aspetti più propriamente scientifici, legati alla storia dell’architettura, con quelli tecnico-manuali, offrendo ad ogni bambino la possibilità di passare appunto dalla conoscenza all’applicazione pratica della stessa e spaziando, con ciascuno dei modellini proposti, da una parte all’altra del mondo.

Lo scopo ultimo non è tanto quello di accendere in chi legge e monta pezzi velleità architettoniche o ingegneristiche, semmai stimolare le domande sul funzionamento delle cose, dalle più piccole alle più complesse. Calarsi nei panni di chi progetta e costruisce vuol dire anche interfacciarsi con gli spazi architettonici che abitualmente frequentiamo in modo diverso: soffermandosi sui dettagli, sulle forme in cui lo spazio è imbrigliato, sui materiali, sulla perizia con cui sono stati messi in opera. Vuol dire anche, in ultima istanza, imparare non solo a riconoscere la professionalità di chi progetta e costruisce le nostre città, ma anche a difenderne l’identità storica e architettonica come qualcosa di assolutamente unico e caratterizzante.

E chissà che un giorno alle strutture illustrate in questo libro, non se ne possano aggiungere di nuove e avveniristiche, inventate proprio dai piccoli costruttori e potenziali architetti di oggi.

Costruisci le tue mega strutture e scopri come funzionano

Book Cover: Costruisci le tue mega strutture e scopri come funzionano
Editions:Paperback (Italian): € 22,90 EUR
Pages: 48

Leggi, costruisci e scopri! Dalle piramidi ai grattacieli, esplora la storia e le tecniche che stanno dietro alle strutture più impressionanti del mondo. Costruisci le tue mega strutture utilizzando il materiale che trovi con il libro, che include tutti i pezzi di cartoncino, i connettori di plastica e la cordicella per realizzare la Torre Eiffel, l'Empire State Building, Il Golden Gate Bridge e altro ancora. Età di lettura: da 8 anni.

Published:
Publisher: Editoriale Scienza
Editors:
Illustrators:
Genres:

Aggiungi il libro al tuo scaffale!

Se acquisti il libro cliccando sul pulsante qui sotto aiuterai a sostenere il nostro lavoro. Riceveremo una commissione da Amazon che non inciderà sul prezzo di vendita.

Comment here