Grandi libri per piccoli archeologi

Un libro per far scoprire il MANN ai bambini

Nella classifica delle cose più barbose, questo posto ha già raggiunto la vetta! …Che pizza! Tutta roba morta e sepolta!

È questo l’effetto che i musei producono assai spesso sui bambini: un misto di rabbia, insofferenza e noia. E Nico, in visita con i suoi compagni di classe al Museo Archeologico di Napoli (MANN), non è molto diverso dai suoi coetanei; in quel posto pieno di “roba morta e sepolta” non si sente a suo agio, non ne capisce il senso e desidera solo andare via.

Poi però qualcosa gli fa cambiare idea: una di quelle statue che lo guardano di sottecchi – il fauno danzante, uno dei pezzi simbolo del museo – d’improvviso si anima, gli parla e lo conduce con sé di sala in sala al cospetto di Democrito e di tanti altri busti e sculture lì presenti, affinché ognuno di essi possa condividere con il ragazzo le “preziose memorie” che custodisce.

Nico è il protagonista della bella guida a fumetti Nico alla scoperta del MANN scritta e illustrata da Blasco Pisapia – uno dei fumettisti della Disney – e ideata da Paolo Giulierini, direttore del MANN, e da Daniela Savy, coordinatrice del progetto OBVIA – Out of Boundaries Viral Art Dissemination.

Il libro è stato realizzato in occasione della riapertura – lo scorso ottobre – della sezione egizia del MANN, la più importante raccolta in Italia di reperti egizi dopo quella del Museo Egizio di Torino.

E proprio negli spazi di questa collezione è ambientata la storia principale del fumetto: questa volta Nico è alle prese con un complicato problema di matematica e, visto il riscontro positivo e inaspettato della sua precedente visita al museo archeologico, decide di chiedere soccorso proprio al Fauno e ai suoi amici. Ne consegue un’avventura straordinaria e a tratti esilarante in cui il ragazzino, accompagnato dalla statua di un alto dignitario di corte egiziano, si ritrova addirittura a cercare di riportare in vita una mummia per sottoporgli il suo quesito matematico.

Quella proposta da Blasco Pisapia è ovviamente una storia fantastica, che non ha alcuna pretesa di spiegare verità scientifiche, semmai di “incuriosire i bambini, accendere uno stimolo”.

Il fumetto è un pretesto per offrire ai più piccoli la possibilità di concepire un punto di vista diverso su quello che è un museo: un contenitore di oggetti e statue che, se restituiti alla vita grazie alla fantasia, possono trascinare il visitatore in una dimensione altra in cui anche l’impossibile diventa reale. Protagonisti o semplici figuranti della storia illustrata sono alcune delle opere più famose del museo, come ad esempio l’Eracle Farnese, che il piccolo lettore può poi divertirsi a cercare, a fine lettura, per le sale.

L’idea del libro s’inserisce in un ben più ampio progetto di rilancio del Museo Archeologico di Napoli che trova, per quel che riguarda i bambini, il suo punto focale proprio nella sezione egizia. L’allestimento è infatti in queste sale arricchito da pannelli, ad altezza bambino, che illustrano reperti o aspetti della cultura egiziana, suggeriscono domande e paralleli con il mondo odierno o riportano impressioni e riflessioni dei bambini che hanno già visitato il museo.

E proprio negli spazi della sezione egizia si svolgono periodicamente visite-laboratorio per bambini dai 7 ai 10 anni, che vogliano scoprire segreti e curiosità sull’antica civiltà egizia.

I laboratori sono, tra le altre cose, finalizzati a raccogliere fondi per il progetto MANNforKIDS, che prevede la realizzazione di un laboratorio innovativo di didattica museale rivolto a bambini ed adolescenti, italiani e stranieri, anche disabili, con particolare attenzione ai piccoli abitanti dei quartieri più disagiati di Napoli, quali Sanità e Forcella.

Insomma, le iniziative in campo per rendere sempre più il MANN un museo “kids friendly”, attento ai gusti e alla esigenze dei bambini sono davvero tante e meritevoli e ci auguriamo che Paolo Giulierini, il direttore del museo attualmente sospeso dal suo incarico per una sentenza del TAR, possa presto riprendere il suo lavoro in tal senso.

Che la burocrazia non intralci quel processo di restituzione dei beni culturali ai legittimi proprietari di cui tutti, adulti e bambini, oggi più che mai abbiamo bisogno.

Nico alla scoperta del MANN

Book Cover: Nico alla scoperta del MANN
Editions:Paperback (Italian): € 12,00 EUR
Pages: 48

Seguite Nico attraverso le sale del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Scoprirete insieme a lui che ogni più piccolo oggetto qui custodito ha meraviglie da raccontare!

Published:
Publisher: Electa Mondadori
Editors:
Illustrators:
Genres:

Aggiungi il libro al tuo scaffale!

Se acquisti il libro cliccando sul pulsante qui sotto aiuterai a sostenere il nostro lavoro. Riceveremo una commissione da Amazon che non inciderà sul prezzo di vendita.

Comment here