Grandi libri per piccoli archeologi

Con Medusa in Magna Grecia!

Poco più di un anno fa, l’11 luglio 2019, ha riaperto al pubblico, dopo vent’anni dalla chiusura, una delle sezioni più ricche e antiche del MANN, il Museo Archeologico di Napoli: quella dedicata alla Magna Grecia. Pensate che raccoglie più di 400 reperti che, a partire dalla fine del Settecento e fino agli inizi del Novecento, furono acquistati da quello che all’epoca si chiamava il Real Museo Borbonico o furono donati allo stesso da collezionisti di opere antiche.

Attraversare le sale che accolgono questo straordinario patrimonio di oggetti e altre testimonianze della società magnogreca è “come fare un viaggio nel tempo”, ovvero immergersi a piene mani nella realtà di quegli anni per capire la portata storica e culturale di quel fenomeno che fu la colonizzazione greca del Sud Italia. A partire da quel momento nulla sarebbe più stato come prima, ma ogni aspetto della società sarebbe stato profondamente permeato dall’arte, dalla filosofia, dalla scienza, dal pensiero ellenici e tali influenze si sarebbero poi riversate anche sui futuri conquistatori: i Romani.

Graecia capta ferum victorem cepit, scrisse il poeta Orazio. “La Grecia conquistata conquistò il selvaggio vincitore”.

Per consentire anche ai bambini e alle bambine di esplorare le sezioni permanenti del museo sentendosi partecipi del racconto storico, il Mann – nelle persone del suo direttore, Paolo Giulierini, e di Daniela Savy, responsabile del progetto OBVIA – ha inaugurato una nuova collana editoriale, a cura di Mondadori Electa, dal titolo “Mann for kids. Le collezioni del Mann raccontate ai ragazzi”, il cui obiettivo è “… quello di rendere il nostro Istituto sempre più accessibile, soprattutto a giovani e giovanissimi, utilizzando un registro stilistico innovativo che riprende i più attuali codici di comunicazione della didattica museale”.

Il primo volume della collana è appunto dedicato alla sezione Magna Grecia ed è articolato in due parti: la prima raccoglie testi dal taglio più divulgativo e narrativo redatti da Rosa Tiziana Bruno, scrittrice per ragazzi ed esperta di didattica narrativa; la seconda invece presenta un fumetto, dal titolo Missione Magna Grecia, ideato da Chiara Macor, storica dell’arte e sceneggiatrice, e illustrato da Carmelo Zagaria. Entrambi sono professionisti della Scuola Italiana di Comix.

I testi di Rosa Tiziana Bruno seguono la stessa scansione delle sale in cui è articolata la sezione e a guidare i giovani lettori nella sua esplorazione è Medusa, la creatura mostruosa con un groviglio di serpenti al posto dei capelli, che in questo caso diventa la narratrice onnisciente capace di raccontare ogni aspetto e dettaglio dell’Italia antica. E così si parte dalla nascita della Magna Grecia, con la fondazione della prima colonia, Cuma, per poi approfondire temi come la religione, il banchetto, i riti funebri, le oreficerie con i bellissimi corredi di Canosa di Puglia, fino all’arrivo dei nuovi popoli e poi dei Romani che avrebbero messo fine a questa parentesi magnogreca.

I due registri, quello divulgativo e quello narrativo, si combinano e mescolano nelle pagine alla perfezione e riescono assieme alle illustrazioni estremamente realistiche di Giovanni Preziosi, anch’egli allievo della Scuola Comix, ad evocare il fermento, la vivacità, la curiosità, l’apertura verso lo straniero che caratterizzarono quell’epoca e che ancora oggi dovrebbero fungere da monito e da esempio nella costruzione di un processo di integrazione tra i popoli del Mediterraneo.

“Conoscere” è un verbo speciale perché indica un’azione che può produrre molte altre, ed è esattamente quello che sperimentarono i popoli all’epoca della Magna Grecia: una conoscenza reciproca come via per una integrazione vera, tra persone e tra culture.

Al termine della prima sezione vi sono delle schede di approfondimento dedicate ad alcune delle opere più suggestive e particolari della sezione Magna Grecia, come ad esempio i bellissimi mosaici pavimentali in opus sectile provenienti dalla Villa dei papiri di Ercolano e su cui oggi i visitatori del museo possono camminare, cogliendone appieno la lucentezza e perfezione geometrica. Completano, inoltre, questa prima parte del libro alcune schede gioco di verifica dei contenuti a cura di Lucia Emilio, responsabile del Servizio Educativo del Museo.

Un netto cambio di registro si ha invece nella seconda parte, dove le atmosfere quasi oniriche precedenti cedono il passo ai ritmi incalzanti e più frizzanti del fumetto di Chiara Macor. Protagonisti della vicenda sono Linda e il gatto Cesare che si ritrovano a risolvere il misterioso caso della sparizione di alcune opere del museo e della loro memoria dalla mente dello stesso direttore e dalle pagine dei libri.

Artefici del misfatto sono i cosiddetti ‘dimenticatori’, agenti speciali che colpiscono i monumenti per cancellare la loro storia dalla realtà. Non sarà facile per Linda e il suo gatto contrastare la loro missione, ma alla fine la spunteranno e l’arma vincente sarà proprio la conoscenza approfondita sulla cultura magnogreca che la ragazzina opporrà alla mancanza di memoria dei suoi avversari.

Una morale, se così si può dire, che è anche il fine ultimo del libro e di tutta la serie: fornire ai ragazzi gli strumenti culturali per guardare con occhio critico e ammirato al passato e con sguardo propositivo e aperto al futuro.

 

Missione Magna Grecia

Mann for kids. Le collezioni del Mann raccontate ai ragazzi

Book Cover: Missione Magna Grecia
Editions:Paperback (Italian): € 7,60 EUR
Pages: 56

Una guida alle nuove collezioni Magno Greche del Museo Archeologico di Napoli, ideata esclusivamente per bambini e ragazzi con approfondimenti, giochi e una storia a fumetti. Dagli splendidi mosaici del Mann prende vita Medusa, voce narrante dell'avventurosa vicenda della colonizzazione greca nel Sud Italia che ebbe inizio quasi tremila anni fa e cambiò la nostra civiltà. Disegni di navi, mostri, banchetti, templi, divinità e di alcuni fra i pezzi più esemplari della collezione scandiscono il testo a firma di Rosa Tiziana Bruno, scrittrice ed esperta di didattica narrativa. Agili schede di approfondimento, redatte dai funzionari del museo, descrivono i reperti più significativi della collezione Magno Greca, qui riprodotti a colori. Al termine della prima parte della guida, i ragazzi possono verificare le informazioni acquisite completando alcuni giochi e test, ideati da Raffaella Martino. Chiude il libretto il fumetto Missione Magna Grecia ideato e disegnato dagli autori della Scuola Italiana di Fumetto Comix: Linda e il gatto Cesare dovranno risolvere il misterioso caso della sparizione di alcune preziosissime opere del museo, ma per farlo dovranno compiere un pericoloso viaggio nel 'Metamondo', una realtà parallela dove vivono le memorie degli oggetti, e affrontare i terribili 'dimenticatori', agenti spietati che colpiscono i monumenti per farci dimenticare la loro storia.
Età di lettura: da 8 anni.

Published:
Publisher: Electa Mondadori
Editors:
Illustrators:
Genres:
Tags:

Aggiungi il libro al tuo scaffale!

Se acquisti il libro cliccando sul pulsante qui sotto aiuterai a sostenere il nostro lavoro. Riceveremo una commissione da Amazon che non inciderà sul prezzo di vendita.

Comment here